, ,

Lotti: “Bene i club che fanno stadi. Da noi aiuto normativo”

Il ministro a Lady Radio: “Gli impianti alla base del valore di un campionato”

“Gli impanti sono la base del valore di un campionato, vale per qualsiasi sport”. Così il ministro Luca Lotti, ospite stamani nel gr del mattino di Lady Radio (ASCOLTA). Lotti valuta positivamente i progetti per i nuovi stadi a Firenze e non solo: “Guardo con piacere alle proprietà che stanno intraprendendo scelte importanti, vale per la Fiorentina, per la Juventus a suo tempo, per la Roma, l’Udinese e il Frosinone in serie B”. “Sono iniziative importantissime – ha aggiunto il ministro – solo così potremo far ripartire il valore dei nostri campionati”. Ci sarà un contributo del governo, ma non economico: “Mi auguro di poter dare una mano a queste società che stanno investendo: non lo farò con dei soldi, non è giusto dare denari a società private per costruire stadi o restaurare quelli esistenti, faremo però la nostra parte con una normativa per aiutare e semplificare”. E in vista c’è “qualcosina in più, ma non posso anticiparla perché è questione di settimane”.
Lotti ha commentato anche la situazione di stallo in Lega Calcio, rispondendo ad una domanda su un eventuale commissariamento: “Non è una decisione che spetta a me. Credo che sia assurdo che la Lega Calcio sia in questa situazione di stallo da così tanto tempo”. “Ci lamentiamo di una Lega di serie A che non riesce ad avere la forza per portare un valore aggiunto al campionato e poi ci rendiamo conto che tra di loro non riescono a mettersi d’accordo: è il momento di prendere una decisione”.
Dal ministro anche un commento sull’abbattimento delle barriere allo stadio Olimpico, che gli è valso uno striscione di ringraziamento dei tifosi giallorossi: “Abbiamo fatto una riunione insieme al ministro Minniti e alle due società e siamo arrivati a prendere questa decisione”. “Più che una decisione stratosferica credo che fosse un punto della situazione che doveva esser fatto, è il nostro compito e sono contento di essere riuscito a risolvere questo nodo”.

Lascia un commento