, ,

Il fritto dopo la quinoa: il menù dei centri estivi cancella la svolta salutista

Stupore leggendo le pietanze: pastasciutta a volontà, torna pure l’hamburger

Niente più farro, orzotto e quinoa. Tornano hamburger e patate fritte. La svolta “salutista” nelle mense di Firenze – che ha fatto discutere per quasi tutto l’anno scolastico – sembra cancellata d’un colpo dai menù nei centri estivi, in vigore da ieri. Scorrendo le pietanze, riportate qui sotto, spicca una moltiplicazione dei “fritti” (che nel menù scolastico estivo comparivano appena due volte in un mese) e l’abbondanza di pastasciutta, che viene servita quasi tutti i giorni (tranne una volta a settimana sostituita dal riso) anche con condimenti non propriamente “light” (la “puttanesca” docet). Sparita la cecina, e anche l’alternativa dei ceci lessi. Un cambiamento che non è passato inosservato al comitato “Un menù da cambiare”, che sulla propria pagina facebook non manca di sottolineare l’incongruenza tra il menù scolastico e quello dei centri estivi.

Un ping

  1. Pingback:

Lascia un commento