, ,

Va a prostitute, seconda denuncia a Firenze dopo l’ordinanza

Ma il sindaco di Calenzano è critico: “E’ come applicare il penale per chi consuma coca”

Un altro cliente denunciato a Firenze in base all’ordinanza firmata giovedì scorso dal sindaco Dario Nardella: ieri sera i vigili in borghese hanno visto un fiorentino appartarsi con una donna straniera in auto, dentro un parcheggio alla periferia sud, dopo aver contrattato una somma per la prestazione sessuale. L’uomo è stato identificato e denunciato. Lo ha riferito lo stesso Nardella a Radio Capital. Intanto però arrivano critiche dai comuni vicini: il sindaco di Calenzano Alessio Biagioli non nasconde il disappunto dopo l’invito di Nardella a firmare ordinanze simili nell’hinterland: “Se ci voleva invitare poteva farlo prima”, ha detto ai nostri microfoni. E comunque Biagioli boccia il provvedimento anche nel merito: “E’ come dire che per combattere il narcotraffico applico il penale per chi consuma coca”. Inoltre per il primo cittadino di Calenzano, i comuni vicini a Firenze non avrebbero vigili a sufficienza da impiegare la notte per garantire l’applicazione di un’ordinanza del genere. Ascolta l’intervista.

Lascia un commento