, ,

L’urina dei cani? “A Firenze 13mila litri al giorno, come tre cisterne”

Ricci e la mozione per costringere i padroni a lavare le deiezioni: “Prima delle multe, la campagna di sensibilizzazione”

La multa non ci sarà, non subito: per i proprietari dei cani a Firenze potrebbe partire una campagna di sensibilizzazione per spingerli a lavare con l’acqua l’urina dei loro animali lasciata su cancelli, portoni o marciapiedi. Questo recita la mozione approvata ieri in commissione ambiente del comune di Firenze: la versione originaria, firmata dai consiglieri del Pd Andrea Pugliese e Fabrizio Ricci, prevedeva una multa per i trasgressori, ma ieri è stata “ammorbidita”. “In commissione si fa così, si parte da un punto per arrivare ad un altro”, è la versione di Ricci. “La mozione approvata ieri recita: ‘fare una campagna di sensibilizzazione prima di predisporre una specifica ordinanza”. Quindi le sanzioni sono congelate e rimandate a data da destinarsi. Ma Ricci rivendica che il problema esiste: “Le deiezioni liquide dei 30mila cani fiorentini sono calcolate il 13.500 litri al giorno, come tre cisterne dei pompieri”.

ASCOLTA e GUARDA dal gr del mattino.

Lascia un commento