, ,

Fiorentina, tutti i nomi del mercato: a caccia di un centrocampista

Campionato pronto a ripartire, mercato pronto a entrare nel vivo. Dopo alcune settimane di attesa, logiche e comprensibili guardando anche al resto della Serie A, Pantaleo Corvino è pronto a puntellare la rosa, a accontentare chi ha voglia di cambiare area e trovare più spazio e a regalare a Pioli quei rinforzi in grado di far proseguire un percorso di crescita suggellato dai risultati pre sosta.

Il mantra resta chiaro: prima si vende, prima si piazzano i giocatori e poi ci si concentra sulle entrate. Sul fronte uscite Carlos Sanchez(titolare Domenica per assenza di Veretout) continua a avere estimatori in Spagna. Tuttavia l’ingaggio comunque alto e le pretese della Fiorentina(o trasferimento definitivo o prestito con obbligo di riscatto), stanno facendo slittare la trattativa.
Discorso simile per Maxi Olivera e Cristoforo, entrambi rappresentati dall’agente Daniel Delgado. Il procuratore ha incontrato a Milano Corvino chiedendo spazio per trattare e per portare offerte, soprattutto dal Sudamerica. Per l’esterno tramontata la pista Cagliari, si potrebbe aprire una frontiera turca.

Infine, Babacar: L’offerta da 15 milioni del Crystal Palace alla Fiorentina ufficialmente non è arrivata. Anche perché, aggiungiamo noi, ci sarebbe poco da discutere nel caso. Decisiva ancora una volta la volontà del giocatore. Magari convinto dalle sirene della Premier e da un ritrovato ruolo da protagonista ormai impossibile da raggiungere a Firenze.

In entrata si continua a seguire, ma per Giugno, Viviani e Cataldi. I nomi nuovi però per la mediana sono Bradaric, mediano del Rijeka, Kourbelis, centrocampista del Panathinaikos.   Soucek dello Slavia Praga resta alla finestra, anche se il club cieco chiede tanto. Musonda, classe 1996 in uscita dal Chelsea, potrebbe essere invece un jolly per la trequarti o per arricchire la batteria degli esterni.
Capitolo terzino: su Antonelli nessuna novità, anche se la sensazione è che tutto possa muoversi davvero sul finire di questa sessione.

Lascia un commento