, ,

Di Gennaro: “Obbligo 3 punti contro l’Hellas: Benassi e Badelj sono giocatori ‘normali'”

Antonio Di Gennaro, ex viola e commentatore per Mediaset Premium, ha parlato ai microfoni di Radio Viola su Lady Radio:

Presidente Federale e commissario tecnico? Per il primo punterei su Tommasi, un uomo che sa cos’è il calcio giocato. Jurgen Klopp come ct mi piacerebbe”.

Dzeko al Chelsea? Mi sembra un’operazione un po’ strana: parte dietro a Morata, non gioca la Champions e soprattutto ci sta Conte vada via da tra qualche mese; non sono convinto”.

Fiorentina-Verona? Il Verona non so se si può chiamare effettivamente squadra: è una realtà che si sta smembrando, vedi Bessa. Ci sono difficoltà nello spogliatoio, Pecchia rischia ed è un Verona con limiti evidenti: guardando le cose come stanno credo che non ci sia partita, la Fiorentina è superiore. Credo che l’Hellas difficilmente si possa salvare. Bisogna dire che nel calcio tutto può succedere, ma per la Fiorentina non vincere contro il Verona sarebbe grave”.

Allenatori? La mano dei tecnici si vede sempre, a prescindere da una squadra forte o debole che sia”.

Badelj un fuoriclasse insostituibile? Non proprio, semmai un buon giocatore: i fuoriclasse sono altri. E’ un registra atipico, ma il vero fenomeno è Torreira della Sampdoria”

Benassi? E’ un giocatore normale, Baselli al Torino è più forte. Chi ha impressionato veramente alla Fiorentina è Veretout, soprattutto sotto l’aspetto della personalità e di come si è inserito in squadra”

Qualità spendendo poco? Posso dice che per esempio la Lazio ha fatto una buonissima squadra senza spese folli: Tare sta lavorando benissimo, in più c’è l’aspetto importante dell’allenatore; si guardi come Simone Inzaghi ha rivalutato Luis Alberto. Serve qualità al posto dei cosiddetti ‘medianacci'”

Chiesa più vicino alla porta e a Simeone? Sicuramente, per me in una posizione del genere può fare soltanto bene”.

Lascia un commento