, ,

Partite truccate nei dilettanti, lo speciale a Lady Radio

Col giornalista Stefano Brogioni lo scandalo che agita il calcio toscano

Favori, soldi, escamotage, arbitraggi compiacenti per aggiustare le partite: è quanto ipotizzato nei due filoni d’indagine – quello penale e quello della giustizia sportiva – che coinvolgono alcune figure di spicco del calcio dilettantistico. La ricostruzione delle presunte “combine” è emersa dalle intercettazioni disposte nell’ambito dell’indagine sulla “tratta” dei baby calciatori africani tesserati per il Prato e la Sestese. Le accuse sono scaturite dall’ascolto delle telefonate dell’allora presidente della Sestese Filippo Giusti, che a quanto pare nell’ultima parte dello scorso campionato di Eccellenza si è dato da fare per raggiungere la salvezza della sua squadra attivando una serie di contatti. Se i tentativi di combine fossero confermati, si presenterebbe una pesante alterazione del girone B del campionato. A rischio penalità ci sono, oltre alla Sestese, anche il Porta Romana, il Grassina e il Firenze Ovest. Nel gr del mattino l’intervento di Stefano Brogioni, il giornalista della Nazione che da oltre un mese sta raccontando la doppia inchiesta.

Lascia un commento