, ,

Via Mariti, il semaforo resta rosso più di tre minuti

Massimo Milli (Faisa) ha cronometrato i tempi agli incroci con la tramvia

Attese interminabili, anche se il traffico non è ancora quello intenso di metà settembre: succede ad alcuni incroci semaforici con la nuova linea T1 della tramvia. Stamani Massimo Milli, vicesegretario fiorentino del sindacato degli autisti Faisa Cisal, ha cronometrato la durata del “rosso”. La più lunga? In via Mariti, in direzione Morgagni: 3 minuti e 7 secondi. Si tratta probabilmente del tempo massimo, visto che in quel momento i convogli nelle due direzioni erano vicini a scambiarsi, e che quindi tra un passaggio e l’altro la lanterna è rimasta rossa. Soltanto dopo il doppio transito ci sono stati 18 secondi di verde. Il tutto in una mattinata dove in realtà i principali problemi alla circolazione si sono registrati nell’area di piazza delle Cure e delle strade circostanti, di piazza della Libertà e dei viali Lavagnini e Matteotti: una conseguenza a cascata – pare – del senso unico per riasfaltature in via Trieste. Per districare la matassa dei tempi semaforici, oggi ci sarà un vertice tra l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, i tecnici della mobilità, Gest, Tram e Silfi per studiare provvedimenti in grado di regalare preziosi secondi di luce verde al traffico privato in sofferenza.