, ,

De Biasi: “Fiorentina squadra ben costruita. Su Chiesa..”

Giovanni De Biasi, ex allenatore dell’Albania e oggi commentatore televisivo, è intervenuto nel corso del Radio Viola odierno. Queste le sue considerazioni:

Sulla Fiorentina e la sua stagione finora:

“Mi sembra una squadra ben costruita, di buoni giocatori, anche di un’età media abbastanza bassa e credo che sia ben guidata da un allenatore serie e capace.Credo che Fiorentina, Torino, Sampdoria si debbano collocare a ridosso della zona Europa League.”

Su Chiesa:

“le parole che ha detto Mancini credo che siano un modo per pungere il ragazzo . Credo che sia un giocatore di grandissimo livello e che possa arrivare a dare grosse soddisfazioni alla Fiorentina e alla Nazionale. Ha delle doti fisiche e tecniche importanti. Io lo peferisco a sinistra, perché si accentra e riesce ad andare al tiro. Ancora penso che non abbia dimostrato tutto il suo potenziale. E’ in fase di crescita, e un tecnico come Pioli può dargli una mano in questa sua fase, poi sarà il tempo a decidere chi sarà. L’unica cosa che gli devo dire, è che non deve assolutamente fare più quei gesti come contro l’Atalanta, ma penso che Pioli gli abbia già detto qualcosa su questo episodio. Siccome lui ha altre qualità da fare emergere, non deve essere ricordato per un calcio di rigore che ha preso in maniera furba.”

Su Biraghi in Nazionale:

“C’è da dire che se non fai dei tentativi quando hai la possiblità di farli, quando li puoi fare. Credo che sia stato un esperimento di Mancini per valutare il ragazzo contro avversari di caratura internazionale. Mi sembra un discreto giocatore che ancora non ha quella maturità per imporsi a livello internazionale. E’ sicuramente un giocatore da osservare, anche perché qui in Italia non abbiamo grosse alternative.”

Sulla Nazionale:

“Ancora non si intravede la luce in fondo al tunnel. Abbiamo cominciato questo nuovo corso, qualcosa di interessante si è visto, purtroppo siamo figli di questo momento, c’è questa generazione di giocatori che ancora non hanno raggiunto la maturità a livello internazionale.”