, ,

Senza una casa, famiglia con tre bambini dorme in auto all’Isolotto

Doccia e compiti agli impianti sportivi. “Da dieci giorni non mangiamo insieme”

Da dieci giorni dormono in macchina in un parcheggio all’Isolotto: Armando, Valentina e i loro tre figli – tutti minorenni – non hanno più un tetto sulla testa. La storia di questa famiglia, da anni alle prese con problemi abitativi, è precipitata nelle ultime settimane. La coppia, fino a al 2015, abitava in via Respighi, in uno degli alloggi affittati a canone calmierato in base al piano “20mila alloggi” che risaliva all’ultimo scorcio della giunta Domenici. Un piano molto chiacchierato, perché quei canoni “calmierati” erano in realtà esosi rispetto alle capacità economiche di una famiglia con difficoltà abitative. Così anche Armando, Valentina e i bambini furono sfrattati per morosità. Fu così che Armando, originario della Scozia ma a Firenze dall’età di tre anni, aveva deciso di cercare fortuna nel Regno Unito: con la moglie e i figli ha trascorso due anni lavorando a Cambridge. Poi il rientro in Italia, per motivi di salute di uno dei piccoli: ma a Firenze la casa non c’è. La famiglia si sistema nella casa della madre di Armando, dove vive anche il fratello. Ma i rapporti si deteriorano e alla fine babbo, mamma e bambini si ritrovano messi alla porta e costretti a dormire in una Opel Astra. Armando ha trovato lavoro come cuoco in una cooperativa, ma il suo stipendio non basta per pagare un affitto sul mercato. Ascolta l’intervista a Valentina nel gr del mattino.