, ,

(VIDEO) Muriel: “A Firenze per restarci a lungo”. Pioli: “Coppa Italia è obiettivo. Muriel non esclude Simeone”

Le parole del nuovo acquisto della Fiorentina e del tecnico viola

E’ avvenuta oggi nella sala stampa Manuela Righini del Franchi la presentazione dell’attaccante colombiano Luis Muriel, primo arrivo del mercato di gennaio. La presentazione ha coinciso con la conferenza pre-match della gara di Coppa Italia di domenica a Torino. Era presente infatti anche Stefano Pioli al suo fianco.

Ecco le parole più significative di Muriel:
Perché ha scelto Firenze?: “Intanto grazie. Alla base della scelta ci sono state le parole dai primi giorni di dicembre, quando è nata l’idea di venire qui. La società ha cominciato a fare un lavoro duro perché non era facile, ha fatto un grande sforzo e negli ultimi giorni quando c’era la possibilità di andare al Milan la mia idea non era cambiata e ho avuto sempre in testa di venire qui e il mister mi ha dato la carica”.

Cosa rappresenta Firenze?: “Molto. Perché posso dare il meglio e anche la piazza mi può dare molto. Qui posso dare il meglio di me”.

Riguardo alle voci circolate sulla forma fisica?: “Nell’amichevole che ho disputato si sono resi tutti conto di come sto, le voci invece girano quando le cose vanno male. Quando tutto va bene nessuno ne parla. Credo che negli ultimi anni sono cresciuto tantissimo in questo senso. Da giovane ho sbagliato tanto, ma adesso ho acquisito una maturità che mi permette di stare bene”.

Sulla sua voglia di sfruttare il riscatto: “Il mio obiettivo principale è fare bene. Poi il riscatto è una conseguenza. Penso a mettermi a disposizione del mister e della squadra, poi il riscatto viene dopo ciò che farò in campo. Sono pronto, mi sono allenato bene in questi giorni con grande forma e voglia di giocare”.

Sul giocare con Simeone: “In qualsiasi ruolo d’attacco posso giocare, gli anni migliori li ho fatti con la prima punta perché è una posizione dove mi trovo meglio e sfrutto meglio le mie qualità. La decisione finale poi spetta al mister, io mi metto a sua disposizione per fare al meglio la posizione che lui pensa sia più giusta per me”.

Sul mio sogno: “Rimanere in tanti anni in una squadra come questa. Firenze ha una grande storia ed è una pizza bellissima, per questo il mio obiettivo non può che essere fare bene qui”.

STEFANO PIOLI

L’obiettivo Coppa Italia?: “E’ un trofeo importante, credo che sia un obiettivo per tutte le squadre che vi competono. Il Torino sarà un avversario difficile da superare, ma abbiamo le nostre carte da giocare. Noi scendiamo in campo per vincere e schiererò la formazione migliore”.

Se confermare ancora il 4-3-3?: “Le decisioni che ho preso nelle amichevoli di Malta non saranno quasi sicuramente le stesse che prenderò domenica”.

Muriel-Simeone?: “Luis ci migliora perché ha qualità, talento e può creare un gol da niente, cosa che a noi è mancata un po’. Noi continueremo a giocare con tre attaccanti, ma Muriel non esclude Simeone. A volte giocheranno insieme, a volte no”.

Sulla possibilità che arrivi un centrocampista entro fine mese: “Se troviamo un giocatore che possa migliorare ciò che già abbiamo lo prendiamo, ma se dobbiamo prendere tanto per fare non è un nostro obiettivo. Dispiace che non ci sia stata una relazione tra la crescita dei miei giocatori e i risultati sul campo”.

Mister Pioli alla vigilia di Torino – Fiorentina��

Presentazione #Muriel eMister Pioli verso Torino – Fiorentina?? #NoiSiamoFirenze #TorinoFiorentina

Publiée par ACF Fiorentina sur Vendredi 11 janvier 2019