, ,

Galli: “Ieri la dimostrazione che serviva un centrocampista come Badelj. L’asticella…”

Giovanni Galli è intervenuto oggi a Radio Viola per parlare del pareggio di ieri tra Udinese e Fiorentina: “Vorrei che la Fiorentina lottasse per obiettivi più ambiziosi, perché non è difficile riuscirci secondo me. Sembra quasi che ci sia la sensazione da parte della proprietà che vada sempre tutto bene, anche quando la squadra non vince.
L’asticella è sempre lì, a portata di mano. Il pareggio tra Roma e Milan livella tutto in classifica. Sono talmente ambizioso e fiducioso che con il poco che c’è oggi credo si possa ambire anche a qualcosa di più importante in termini di obiettivi.

La gara di ieri ne è stata la dimostrazione. Già dai primi di gennaio dissi che con l’arrivo di Muriel la squadra avrebbe impostato le sue gare su attenzione difensiva e a centrocampo, con recupero palla e ripartenze. Ci siamo riusciti per qualche partita.
Tutti i gol sono arrivati infatti da palla recuperata e da successivo contropiede.
Cosa serve? Serviva un centrocampista d’esperienza come Badelj che sapesse leggere le gare e gestire il pallone. In gare come quella di ieri devi essere in grado di far uscire l’avversario con un palleggio basso. Non è l’avversario può stare nella sua metà campo sempre, perché il pubblico poi fischierebbe. L’avversario deve attaccare per forza e allora in quel caso ti dà gli spazi per poter attaccare.”