, , ,

Pugno in campo tra ragazzi, l’arbitro: “Ecco perché ho sospeso il match”

E’ successo sabato a Tavarnuzze durante la partita degli Allievi contro la Rufina

Stavolta il direttore di gara ha scelto la linea dura: la sfida degli Allievi B tra l’Impruneta Tavarnuzze e la Rufina è stata sospesa dopo un pugno sferrato da un giocatore della formazione ospite ad un ragazzo della squadra di casa. E’ successo sabato all’impianto Ascanio Nesi di Tavarnuzze nel match in corso tra giovani di 16 anni: la partita è stata interrotta al minuto 33 dopo un avvio nervoso in cui la Rufina era già stata sanzionata con un rosso diretto e un cartellino giallo. Perché la sospensione del match e non la semplice espulsione del giocatore che ha sferrato il cazzotto? Lo ha spiegato l’arbitro Niccolò Truschi di Firenze durante Sabato Sport su Lady Radio: “Se si fosse continuato sarebbe andata ancora peggio”. Ascolta l’intervista.