, ,

Tutti pazzi per Lafont: I commenti dei grandi portieri viola

E’ stato il fenomeno del pomeriggio di Sabato. Le sue parate hanno stoppato il Napoli, hanno portato un punto importante in casa Fiorentina e hanno ulteriormente consacrato la sua valutazione e la sua considerazione. Alban Lafont continua a crescere e Repubblica riporta gli attestati di stima dei grandi ex portieri della storia della Fiorentina al giovane francese.

Giovanni Galli: ” Non c’è dubbio che alla fine sia stato decisivo. La parata più difficile è stata di sicuro quella su Zielinski, dove ha dimostrato tutta la sua attenzione e reattività, nonostante l’altezza è stato molto rapido nel buttarsi a terra. Le altre parate nel primo tempo secondo me sono stati più errori clamorosi dei giocatori del Napoli, ma lui è sempre stato attento e con la testa dentro la gara, che non è poco. Credo che questa sia una sua dote, è un ragazzo capace di stare concentrato, di farsi scivolare di dosso le parate belle e gli errori. Semmai vorrei che i fiorentini avessero più pazienza nei suoi confronti, a volte l’ho sentito fischiare, ho sentito i mugugni, è un ragazzo che deve farsi, che deve migliorare, che ha una buona predisposizione, qualità fisiche e atletiche”.

Silvano Martina: “Intanto vanno subito fatti i complimenti alla Fiorentina che lo ha preso a una cifra ragionevole ( circa 8,5 milioni), sono stati davvero bravi. È un ragazzo del ’ 99 che gioca in serie A, ha grandi qualità, altrimenti non giochi così giovane in una squadra come la Fiorentina. Contro il Napoli ha fatto la sua miglior partita da quando è arrivato in Italia, mi dà l’impressione di essere un ragazzo molto sicuro. L’altra sera ha fatto grandi parate, quella nel secondo tempo è stata stupenda. È un portiere reattivo, molto bravo, è uno che trasmette tranquillità ai compagni. È un buon segno anche la sua spregiudicatezza, lo vedo molto sereno in porta, rischia, gioca con i piedi, è chiaro che qualche volta quando hai questo tipo di atteggiamento si sbaglia, ma ti fa capire che quando sta in porta è molto sereno”.

Sebastien Frey: “Per me ha un potenziale enorme. È forte e per me può diventare molto forte. Sta reggendo bene al suo primo anno in serie A. Per il prossimo mi aspetto ancora molto di più perché dovrà diventare un leader di questa Fiorentina. Ha grande personalità».