, ,

Veretout: “Dobbiamo andare in Europa per Astori. Col Napoli..”

Il centrocampista viola Jordan Veretout ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, esprimendosi sul campionato ma soprattutto sula Fiorentina. Queste le sue dichiarazioni :”Per l’Europa siamo in gruppo, ed ecco perché col Napoli abbiamo bisogno dei tre punti, anche se non sarà facile, ma se giochiamo come contro la Roma, la Fiorentina può battere chiunque. Un anno fa andò bene, con la tripletta del Cholito. Giovanni ha attraversato un momento difficile, ma anche quando non segnava, non ha mai smesso di lavorare per la squadra. Il giocatore francese ha poi parlato anche di Coppa Italia: “Da una vita questo club non alza un trofeo, e anche io sogno di vincere qualcosa di importante. L’Atalanta è un avversario temibile, un condensato di muscoli e potenza. Non è facile giocare al loro ritmo, e a Bergamo è quasi impossibile fare risultato, ma anche la Fiorentina non è male. Muriel? Quando parte in velocità, salta tutti e fa gol, ma dialoga anche con i compagni, può inventare assist in qualsiasi momento. Con lui è cresciuto anche Chiesa. A Federico chiedevano più gol e ne ha fatti sette nelle ultime cinque gare. E’ un fenomeno.” L’ex Aston Villa è tornato anche a parlare della scomparsa di Astori, e del suo ruolo: “Il 4 Marzo non si dovrebbe giocare, deve essere un giorno dedicato solo al ricordo di Davide. Penso a lui ogni giorno. Proveremo ad andare in Europa per lui, ma il livello è più alto rispetto all’anno scorso. Per quanto riguarda il ruolo, gioco dove vuole il mister, devo migliorare sia come regista che come mezz’ala. Le critiche a Pioli? Sono ingiuste, è un grande tecnico ma soprattutto un grande uomo, anche nei momenti di difficoltà, non perde mai l’equilibrio. Il mio sogno? La nazionale francese. Se faccio bene con la Fiorentina, prima o poi avrò anche io la mia opportunità.”