, ,

Galli: “Ieri nulla di nuovo. Montella deve far tornare autostima. Chiesa sulla fascia…”

L’intervento nel Radio Viola di Giovanni Galli

Giovanni Galli è intervenuto così oggi all’interno di Radio Viola per parlare della gara di ieri contro il Bologna e della posizione di Chiesa: “Montella ha avuto tre giorni di tempo solamente per conoscere la squadra e per allenarla, ma ieri non ho visto nulla di nuovo all’orizzonte. La gara di sabato contro la Juve sarà difficilissima. Intanto il count down verso Bergamo è iniziato. Montella deve essere bravo a togliere la paura alla squadra e a far aumentare l’autostima al gruppo. La Fiorentina gioca col freno a mano tirato; ieri è venuto meno anche il passaggio a 3 metri. L’unico giocatore di categoria superiore dal punto di vista della tecnica è Muriel. In 10 giorni Montella deve togliere pressione e tensione, la poca autostima che c’è nello spogliatoio. Se il ritmo e l’organizzazione sono quelli di ieri credo che sarà molto più difficile vincere a Bergamo.
La posizione di Chiesa? Secondo me è devastante negli ultimi 20 metri. Se lo porti a fare le coperture lo impegni più mentalmente, anche se non come Biraghi. L’idea di Montella è quella di coprire la fascia destra, ma non di seguire l’avversario come fa Biraghi. Chiesa è devastante quando affronta gli ultimi 20-30 metri guardando la porta. Magari l’intenzione di Montella è quella di farlo partire proprio qualche metro in anticipo per fargli sfruttare la corsa. Sono un po’ preoccupato nel vederlo uscire dagli ultimi 30 metri di campo. Ho paura che possa spendere troppe energie fisiche e mentali.”