, ,

Agroppi: “Montella, perché sei tornato? Viola allo sbando, i tifosi aspettino la fine”

Aldo Agroppi, ex allenatore della Fiorentina, è intervenuto oggi ai microfoni di Lady Radio nel corso di “Radio Viola” soffermandosi sulla lettera di Diego Della Valle: “I DV non hanno quasi mai avuto un buon rapporto con la Fiorentina e la città. I tifosi devono capire che le querce non fanno i limoni: non ci sono grandi giocatori in questa squadra. E’ una Viola modesta, ad eccezione di Chiesa. La Fiorentina, come il Torino, non vincerà mai niente: per vincere lo Scudetto servono milioni e milioni, Della Valle e Cairo non sono disposti a spendere certe cifre. Nel calcio, prima di tutto, occorre una società presente tutti i giorni: occorre Diego, è lui il capo. La Fiorentina oggi è un’azienda allo sbando. I tifosi devono avere pazienza, aspettare che il campionato finisca e poi, solo dopo, potranno contestare”.

Sulla gara di Parma e il rischio retrocessione: “Le ultime gare dovrebbero essere giocate tutte allo stesso orario. La Viola è in una situazione drammatica. A Parma è difficilissimo vincere, ci sta anche di perdere”.

Su Federico Chiesa: “E’ l’unico giocatore di livello della Fiorentina. Ha un grande talento e una famiglia sana alle spalle, è destinato ad una grande carriera”.

Su Montella: “Non capisco perché sia tornato. A Firenze ha fatto bene, ma è il passato. Adesso cosa succederà alla sua panchina?”.