, ,

Ambrosini: “OK Montella e Pradè. Vedrei bene Cutrone a Firenze. Chiesa…”

L’ex viola Massimo Ambrosini, attuale capo delegazione dell’Under 21, ha parlato in diretta a Radio Viola dei temi di attualità di casa Fiorentina.
Chiesa e la situazione legata al suo futuro? Lui è concentrato sulla Nazionale e lo vedo tranquillo. Certo che in ritiro arrivano le voci di mercato, perché i calciatori in genere sono in contatto con procuratori e società.
La conferma di Montella? Nel calcio c’è sempre una memoria corta. A livello psicologico ha ereditato una squadra con una situazione particolare. Un gruppo che aveva dato tanto mentalmente, anche concentrandosi molto sulla semifinale di ritorno di Coppa Italia. Inaspettatamente e colpevolmente il gruppo ha mollato troppo presto. Montella ha fatto 3 campionati in viola al quarto posto, che ora varrebbe il piazzamento Champions. Con un certo tipo di materiale umano a disposizione è un tecnico che sa fare bene.
Gli allenatori si valutano meglio quando poi partono dall’inizio del percorso in estate, piuttosto che in corsa.
Pradè? E’ un dirigente d’esperienza, ha profonda conoscenza calcistica. E’ una persona che stimo, ha capacità di relazionarsi. Se un direttore ha un buon rapporto con l’allenatore poi le basi sono molto positive.
Cutrone a Firenze? Sono innamorato di Firenze, quindi se mi chiedete se un calciatore può far bene alla Fiorentina e se l’ambiente è quello giusto non posso che rispondere sì. Cutrone ha l’esuberanza giusta che al pubblico di Firenze potrebbe piacere. Se lui decidesse di staccarsi dal Milan e di provare un’esperienza nuova Firenze sarebbe una piazza da prendere in considerazione. Ha bisogno di trovare fiducia per fare bene. Adesso al Milan c’è Giampaolo quindi comunque dovranno confrontarsi per capire quanto spazio potrà avere”.