, ,

Processo Forteto bis, Fiesoli assolto in appello

Era accusato di violenza sessuale su un minore. Per i giudici il fatto non sussiste

Colpo di scena al “Forteto bis”, il processo che vede imputato Rodolfo Fiesoli per violenza sessuale su un minore che frequentò la comunità mugellana. Ieri la corte d’appello ha ribaltato la sentenza di primo grado (condanna ad otto anni) ed ha assolto il “profeta” perché” il fatto non sussiste. Il “Forteto bis” era scaturito dalla denuncia di un ragazzo, arrivata quando il primo processo era già avviato. Il giovane, che aveva frequentato la comunità anche su consiglio dei servizi sociali in un momento di difficoltà familiare, aveva raccontato di aver subito violenze sessuali da Fiesoli.