, ,

(AUDIO) Montella: “Lavorare qui non facile. Fino a prova contraria Chiesa è un giocatore viola”

Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, ha parlato così dopo seduta di allenamento di oggi negli Stati Uniti: “La situazione climatica? È un po’ caldo ed umido e quindi i giocatori fanno un po’ fatica. Il calciatore moderno però si deve saper preparare anche in queste condizioni ambientali. Il fatto che ci siano da recuperare ore di sonno comporta il fatto che la mattina c’è poca lucidità. Vedo però partecipazione. La sfida col Chivas nell’ICC? Delle indicazioni arriveranno da queste gare, anche da parte di chi ha calcato meno il campo.
Ad ora non abbiamo giocatori in grado di superare i 45 minuti di partita, vediamo se qualcuno riesce ad arrivare a 60. Giocheranno praticamente tutti.
Il mercato? Io sono tranquillo, perché so che ci sono persone valide preparate al lavoro. Chiesa e Milenkovic? Li aspettiamo, perché sono due giocatori importanti e rappresentativi. Saranno un po’ indietro di condizione. Terzic e Zurkowski li ho trovati in forma, oltre ogni rosea aspettativa. Chissà che non arrivino anche loro molto in forma. Vicenda Chiesa? Io devo sentire ancora una presa di posizione da parte di Chiesa o del suo entourage. Fino a prova contraria Chiesa è un calciatore della Fiorentina. L’arrivo di Commisso? Il Presidente vorrà stare vicino alla squadra e sentire il termometro di ogni giocatore come ha sempre fatto. Ci sarà anche Federico e sicuramente parlerà così con lui, come farà con tutti i calciatori o con tutto lo staff”.