, ,

(AUDIO) Toni: “Ribery in viola? Un affare. E’ motivato ed è il giocatore giusto”

In esclusiva a Lady Radio le parole di Toni, ex compagno al Bayern di Ribery

Ai microfoni di Lady Radio è intervenuto Luca Toni, ex attaccante viola ed ex compagno al Bayern Monaco di Ribery, in procinto di trasferirsi a Firenze.
“È un giocatore importante ed ha ancora tanta voglia di giocare. Se la Fiorentina lo compra fa un affare. Cosa potrà essere decisivo? La volontà della città e della dirigenza di portarlo a tutti i costi. Vorrà un discreto stipendio perché è abituato a cifre importanti, ma se inserisci tanti bonus lo puoi convincere facilmente: l’importante è metterlo al centro del progetto. Ribery è il giocatore giusto, di lui ti puoi fidare, perché è forte e poi sa quando scherzare e quando no. Quando l’ho sentito mi ha detto di avere ancora stimoli. È un acquisto che farebbe sognare una piazza intera. Con Ribery che sta bene e ha voglia è un giocatore che fa la differenza. Immagino che in Serie A non penso avrà problemi. Fa alzare la qualità della squadra, degli allenamenti e dei giovani: sarebbe un acquisto top“.
Toni ha raccontato anche altri aspetti più privati di Ribery: “Era uno dei più simpatici. Quando arrivai al Bayern facemmo insieme uno scherzo al capitano Kahn, uno a cui avevi paura a parlare. Perfino lui rimase stupito dalla nostra personalità. Ribery è un trascinatore”.
Su Vlahovic: “E’ un calciatore che ha dimostrato di avere delle qualità importanti”.
Su Chiesa e sul fatto che la Fiorentina lo ha trattenuto a Firenze: “E’ molto forte, il prezzo non può far altro che alzarsi. La Fiorentina ha fatto un affare a trattenerlo”.