, ,

Mazzola: “Dobbiamo capire dov’è la testa di Chiesa. Montella e babbo Enrico…”

Sandro Mazzola, bandiera dell’Inter degli anni ’60 e ’70, è intervenuto oggi ai microfoni di Lady Radio, nel corso di “Radio Viola”, soffermandosi sull’inizio di stagione della Fiorentina: “A Firenze c’è un gruppo di giocatori che sanno giocare a calcio, quindi mi piace. Mi sembra una buonissima squadra”.

Sulla partita con la Juventus: “Sarà una battaglia sportiva, si deve lottare dal primo all’ultimo minuto. Fossi in Montella, metterei in campo la miglior squadra possibile, senza pensare troppo agli avversari e a difendere”.

Su Chiesa: “Federico mi piace moltissimo. La situazione è chiaramente psicologica, bisogna capire dov’è la testa del ragazzo. Adesso occorre che qualcuno gli faccia da “psicologo”, mi riferisco a Montella e babbo Enrico: loro possono cambiare la testa del ragazzo”.

Su Montella: “Mi piaceva come giocatore e mi piace come allenatore. Mi piace come imposta la squadra, non condivido le critiche. Adesso deve solo trovare la quadra e ci divertiremo”.

Sulla lotta Scudetto: “La Juventus è ancora la più forte del campionato, ma si cominciano a vedere alcune crepe. Napoli e Inter ci proveranno fino alla fine, ma sarà un campionato duro. I partenopei sono superiori ai ragazzi di Conte”.