, ,

Via Pistoiese, il nostro test di velocità

Doppia prova mattutina sulla strada e sulla viabilità circostante

Si viaggia lenti, ma lenti quanto? Stamani Lady Radio ha voluto cronometrare le percorrenze nella zona di via Pistoiese. Lo abbiamo fatto dopo le numerose polemiche e proteste seguite ai lavori di messa in sicurezza della strada con l’installazione del cordolo e dei pioli per dividere la carreggiata nei due sensi di marcia ed impedire la “svolta a sinistra” tagliando la mezzeria. Il primo test è avvenuto dalla scuola Paolo Uccello, proseguendo su via di Brozzi – via del Luccio – via del Granchio fino a tornare su via Pistoiese: poco più di un chilometro in 13 minuti, circa 5 km/h che derivano dalla media fra un primo tratto percorso in modo agevole e gli ultimi cento metri a passo di lumaca. Test brillantemente superato in direzione uscita città, da via del Granchio fino alla rotonda per andare a San Donnino, sotto l’autostrada. Diverso scenario riprendendo dalla rotatoria su via Pistoiese fino alla rotonda con via Baracca: 3,9 chilometri coperti in 21 minuti, una media di 11 km/h. Questi i numeri, ma sull’altro piatto della bilancia ci sono altre cifre, quelle drammatiche degli incidenti sulla strada che hanno spinto l’amministrazione comunale a intervenire con un progetto che risale al 2013: “Più di 25 morti in dieci anni”, ha ricordato Stefano Guarnieri, babbo di Lorenzo, ucciso a 17 anni da uno scooterista positivo ad alcol e droghe che lo ha travolto. Guarnieri, con la Onlus intitolata al figlio, da anni si occupa di promuovere la sicurezza stradale e stamani è stato ospite di Lady Radio.
Ascolta dal gr del mattino.