, ,

Montella: “Ci abbiamo provato, soddisfatto della mia squadra”

L’allenatore della FiorentinaVincenzo Montella, ha analizzato così, ai microfoni di Sky, il pareggio per 0-0 contro il Brescia al Rigamonti: “Se sono soddisfatto? Vorrei intanto salutare e fare gli in bocca al lupo a Daniele Dessena, spero torni presto in campo. Il Brescia è bene organizzato a livello tattico e difensivo, la squadra non ha concesso niente tranne un’occasione di Balotelli. Nel finale ci abbiamo provato più di loro, siamo stati solidi, ordinati e ci siamo giocati le carte che avevamo pur sapendo che il Brescia ti fa giocare male, anche la Juventus ha sofferto qua. Non abbiamo concluso le situazioni a nostro favore nel migliore dei modi, ma sono soddisfatto. Quale sarà il nostro campionato? Noi dobbiamo crescere di volta in volta, abbiamo dato delle risposte. Vlahovic nel finale è stato sfortunato altrimenti chissà quali discorsi si sarebbero sentiti oggi. Abbiamo qualità ed armi, anche chi sta giocando meno ci darà una mano come successo oggi a Sottil. Non concediamo molto, sono contento. Se Sottil è entrato troppo tardi? Me lo volevo giocare nel finale, è un ruolo che non conosce, fargli fare tutta la partita secondo me non era ideale… Non è preparato fisicamente e anche di concentrazione per quel ruolo lì. Abbiamo prodotto tanto, ma nell’ultima scelta siamo mancati. Sono contento anche di Lirola, forse poteva fare un po’ meglio Dalbert. Il 3-5-2? Le prime partite giocavamo bene come continuità, ma ci mancava qualcosa come equilibrio, ora con tre centrali siamo migliorati anche perché con la qualità che hanno era difficile tenerne fuori uno. Ribery a tutta fascia nel 4-3-3 faticherebbe sicuramente di più poi”.