, ,

Nardella: “Project e concorso di idee per il Franchi. La copertura si può fare. La Fiorentina non abbandonerà del tutto il Campo di Marte”

Il sindaco raccoglie la proposta di Lady Radio. E per il nuovo stadio conferma l’indicazione della Mercafir

Avanti tutta sul nuovo stadio alla Mercafir, al lavoro per non far morire il Franchi: è il doppio binario su cui intende muoversi Palazzo Vecchio. Lo ha spiegato stamani il sindaco Dario Nardella intervistato a Lady Radio. “Nei frequenti colloqui con Joe Barone – ha detto – è emersa l’ipotesi che la Fiorentina non abbandoni del tutto Campo di Marte, potrebbe mantenere la sua presenza ai campini e destinare quest’area ad attività di calcio legate ai settori più giovanili e ai bambini”. Non solo calcio: “Sabato sarò a vedere la nostra squadra di rugby a Firenze, vedrò il presidente della Federazione italiana di rugby, vorrei che il Franchi diventasse un riferimento per la nazionale. Inoltre il Franchi nasce anche per l’atletica, quindi può vivere anche una nuova vita legata all’atletica”. Il Ridolfi, è il ragionamento del sindaco, non può bastare se Firenze vuole candidarsi per le Olimpiadi 2032. Anche Nardella – dopo l’assessora Del Re – raccoglie la proposta di Lady Radio di un concorso di idee per il futuro del Franchi: “condivido l’idea di lanciare una grande consultazione a livello nazionale, una gara di idee non solo sugli aspetti strutturali ma anche sulle attività da fare. Sarà coinvolta la cittadinanza. Ad esempio si possono realizzare uffici, ma anche un museo legato allo sport, alla Fiorentina”. Per il sindaco “un progetto del genere può essete sostenuto con un project financig, coinvolgendo privati che possono lanciare delle idee”. “Nell’ambito del project – precisa – possiamo valutare la copertura del Franchi”, con un intervento comunque meno costoso rispetto al progetto Casamonti presentato dalla Fiorentina e stoppato dalla sovrintendenza.

Ascolta e guarda dal gr del mattino.