, ,

Ok dal Consiglio di Stato, gli autobus toscani ad un unico gestore. E’ l’addio ad Ataf

La sentenza giudica legittimo l’operato della Regione

Un’unica azienda gestirà tutti gli autobus del trasporto pubblico in Toscana: il Consiglio di Stato ha giudicato legittimo l’operato della Regione che, con una procedura di gara, aveva assegnato il servizio ad Autolinee Toscane, azienda del gruppo francese Ratp che già controlla a Firene la società delle tramvie Gest. La sentenza del Consiglio di Stato arriva al termine di un lungo e tortuoso percorso di ricorsi e controricorsi, arrivato anche alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea. Un braccio di ferro che aveva contrapposto Autolinee Toscane a Mobit, raggruppamento formato da Ataf e da altre aziende toscane. “Trasporto pubblico locale su gomma, abbiamo vinto noi. Cioè hanno vinto i cittadini che prendono i pullman e i lavoratori”, ha scritto su Facebook il presidente della Regione Enrico Rossi. “Abbiamo messo 80 milioni in più all’anno per garantire buoni servizi per i cittadini e tutelare i lavoratori. Ora arriveranno i nuovi pullman ecologici. Sarà un servizio all’altezza dei migliori standard europei. Dai sindaci ora ci aspettiamo le corsie riservate”. Nei fatti, l’assegnazione ad Autolinee Toscane metterà fine al servizio di Ataf a Firenze: gli autisti e il personale saranno assorbiti dal nuovo gestore.