, ,

Commisso: “Speriamo sia la vittoria della svolta”

Queste le parole del presidente viola Rocco Commisso nel post patita di Fiorentina-Spal: “Ho avuto tanta paura come sempre… ma siamo stati sfortunati, dove abbiamo giocato meglio ma questa volta è andata meglio sotto il profilo della fortuna. Sono felice che i ragazzi si siano liberati dalla paura che avevano, il 2020 è già meglio del 2019. Ho visto qualcosa migliore sul piano del gioco ma ci vuole un po’ di tempo perché Iachini sta lavorando molto. La paura? Io mi prendo la responsabilità della squadra: io ci tengo a fare bene per i tifosi, che ci tengono molto al gruppo. Io devo portare avanti la Fiorentina. La commozione? Era tanta… ci voleva questa vittoria, siamo entrati in campo con paura come avevo io: sono venuto dall’America domandandomi quando mai avremmo vinto la prima. L’abbraccio tra Chiesa e Pezzella? Ho parlato con Federico, è stato molto sfortunato: presto però si sbloccherà presto. Ho visto gli ultimi 20’ molto bene, ma gli ultimi 20’ del primo tempo no. Ma questi argomenti spettano all’allenatore. Cutrone? Mi è piaciuto, si buttava dentro. La partita della svolta questa? Spero di sì, fino ad oggi abbiamo fatto bene con le grandi e meno bene con le piccole. Oggi abbiamo trovato la svolta contro una piccola: certe partite si devono vinceri”.