, ,

Residenti contro turisti, quando il trolley fa litigare in condominio

Il portiere: “Dal 2013 è iniziato l’esodo”. L’inquilina: “Ci suonano per chiedere informazioni”

Capita, nel cuore della notte, di sentire una chiave infilata nella toppa del portone di casa. La chiave non gira. E’ il turista in affitto che ha sbagliato piano. Si vive così nel mega-condominio di Grazia, davanti alla stazione di Santa Maria Novella. “Ho dovuto mettere un cartello con la preghiera di non suonarmi alla porta, lo facevano per chiedermi informazioni sulla città”, racconta. Lady Radio ha trascorso una mattinata con lei e con il portiere del complesso formato da quattro scale e 89 alloggi, due terzi dei quali ormai destinati agli affitti turistici. Le famiglie fiorentine sono rimaste una quindicina. “Dal 2013 i residenti hanno iniziato ad andarsene”, spiega il portiere. Alcuni costretti, perché i proprietari non hanno rinnovato il contratto di affitto ritenendo più conveniente la locazione turistica; altri sono scappati da una vita troppo caotica. E così il grande business del trolley è decollato pure qua e la vita di condominio è diventata un’odissea. Ascolta e guarda dal gr del mattino.