, ,

Novellino: “A Genova partita tattica e difficile. I calciatori devono dare di più”

Le parole di mister Walter Novellino a Radio Viola

Oggi in Radio Viola è intervenuto così mister Walter Novellino in vista di Samp-Fiorentina di domenica: “Mi aspetto una partita tattica, di grande difficoltà. Le squadre hanno allenatori nuovi ed occorre tempo. Iachini è partito bene, sta facendo bene e oltretutto mancano giocatori di qualità come Ribéry. E’ una gara importante per tutte e due le squadre perché sono due formazioni in difficoltà di classifica e di gioco. Ranieri sta facendo bene ed ha messo ognuno al proprio posto. Iachini è un ex e sa benissimo che squadra va ad affrontare, ma Ranieri idem. Sono due tecnici che fanno dell’esperienza e della ‘normalità’, nell’accezione positiva del termine, le loro caratteristiche.

Chiesa esterno? Anche come interno lo vedo bene. E’ chiaro che deve ritornare nel proprio ruolo, ma in emergenza può spostarsi al centro. Nel suo ruolo naturale rende meglio, ma anche come punta per me può dare il proprio contributo.

Iachini chiude la squadra e riparte con Chiesa e gli esterni di centrocampo. La costruzione di gioco viene sempre da dietro e contro l’Atalanta ci sono state delle difficoltà. Nei primi 20 minuti la Fiorentina mi era piaciuta. Ci vuole pazienza, i giocatori sono questi, non si può inventare nulla. Si cerca di chiudersi e ripartire. Mi piace il gioco da dietro e la mezzala che si inserisce. Beppe lo sa e cercherà di lavorarci su. Ci vuole secondo me anche più cattiveria agonistica da parte dei calciatori.

Iachini è stato un mio giocatore per anni e anche mio secondo. E’ un trascinatore, è chiaro che la mentalità è cambiata adesso, non si può stare sempre addosso al calciatore. I giocatori comunque devono dare qualcosa in più”.