, ,

Petri: “Preoccupato dal clima generale. Dal mercato poca qualità per il presente”

Le parole del nostro opinionista Leonardo Petri a Radio Viola

Il nostro opinionista Leonardo Petri è intervenuto così oggi nel Radio Viola dopo Fiorentina-Atalanta: “Non sono preoccupato per la sconfitta, ma per il clima generale che si respira. A Firenze non si impara dal passato e dagli errori recenti. La Fiorentina ha disputato una buona gara difensiva, come ha fatto quasi sempre con Iachini, il quale ha avuto il pregio di ricompattare la squadra e riorganizzarla in difesa, limitando i danni. L’effetto Iachini è stato buono nel complesso ed ha anche avuto fortuna in 2 gare fondamentali contro Spal e Genoa. C’era chi sosteneva che servisse per salvarsi un allenatore tutto grinta e furore ed io dicevo invece che per salvarsi si doveva prima giocare al calcio e far arrivare giocatori di qualità. Continuo a pensare che a gennaio, per il presente, non sia stato fatto questo nel mercato. Ora ci sarà da soffrire perché dal mercato invernale sono arrivati calciatori che fanno solo quantità nell’immediato. I viola di Iachini difendono meglio della Fiorentina di Montella, ma hanno difficoltà croniche nella costruzione del gioco e nel creare occasioni. La Fiorentina ha comprato Cutrone che ha caratteristiche opposte al tipo di gioco che attualmente fa la Fiorentina. Se a lui porti la palla negli ultimi 20 metri ha grande senso del gol, ma non può essere servito con i lanci lunghi dagli altri reparti. Anche lui è un acquisto più funzionale al futuro che al presente”.