, ,

Il virologo: “Mettete la mascherina filtrata in luoghi affollati”

Intervista al professor Caruso, presidente della Società italiana di virologia: “Bisogna usarla tutti, non solo i malati”

Il contagio tramite contatto con superfici contaminate? “Non è remoto”. La protezione? “Serve la mascherina, quella col filtro, e non tanto per chi è malato”. Sono le parole del professor Arnaldo Caruso, presidente della Società italiana di virologia e docente di microbiologia e virologia pediatrica all’università di Brescia. Sulla mascherina “Ho sentito di tutto e di più”, dice Caruso. “Bisogna usare quella filtrata e bisogna usarla tutti, se si frequentano luoghi affollati. Il virus si trasmette anche parlando”. Quindi “la protezione unica è la mascherina, ma non tanto per chi è malato, che non va in giro, bisogna metterla per proteggersi quando siamo in luoghi affollati o quando si ha a che fare con molte persone, come nel caso dell’autista del bus”. Dal professor Caruso arriva anche una stoccata polemica: “Si è fatta informazione in maniera non corretta, invece di chiedere ad un pasticciere come fare un dolce lo si è chiesto molte volte ad un gelataio, ad un fornaio o addirittura ad un pizzaiolo. Se ci fosse stata una maggiore attenzione ai virologi da parte delle autorità sanitarie, le cose sarebbero state più chiare, nette e definite”. Ascolta l’intervista integrale.