, ,

Coronavirus, arriva la “sanatoria” per chi è stato denunciato perché era a giro senza motivo

Le novità nel decreto pubblicato in gazzetta ufficiale: se la caveranno con una sanzione amministrativa da 200 euro. La guida con l’avvocato

Dalla denuncia penale per violazione dell’articolo 650 ad una sanzione amministrativa: se la caveranno con il pagamento di 200 euro tutti coloro – centinaia a Firenze, decine di migliaia in tutta Italia – che in queste settimane sono stati trovati in giro senza avere un valido motivo per uscire di casa. Il decreto approvato ieri dal governo è quello che, da oggi in poi, sostituisce la denuncia penale con una sanzione amministrativa che andrà da 400 fino a 3mila euro per chi passeggia o va in macchina senza buone ragioni. Ma oltre a questa novità, già annunciata e dovuta all’impossibilità di celebrare così tanti processi, c’è anche a sorpresa un effetto retroattivo sulle denunce precedenti: saranno trasformate in sanzioni amministrative e, in questo caso, tutti pagheranno la metà del minimo, quindi 200 euro. Resta invece la denuncia penale per chi viola la quarantena. Ascolta la guida di Lady Radio con l’avvocato Giovanni Marchese.