, ,

Coronavirus, c’è un nuovo modulo per chi esce di casa: scarica il documento

Come previsto dall’autodichiarazione scompare il rientro presso il domicilio, abitazione o residenza

Cambia ancora l’autodichiarazione per chi deve uscire di casa: era prevedibile, dato che il decreto del 22 marzo ha cancellato – tra i motivi che giustificano uno spostamento – il rientro presso l’abitazione, residenza o domicilio. Dunque questa dicitura, ancora presente nella precedente versione, sparisce in quella appena diffusa dal Ministero dell’Interno. Restano le “comprovate esigenze lavorative” e i “motivi di salute”. Le altre due casistiche per muoversi di casa sono le “situazioni di necessità” (valide solo per spostarsi all’interno del comune dove ci si trova) e la “assoluta urgenza” (per uscire dal comune). Serviranno probabilmente delle delucidazioni per specificare la differenza tra “necessità” e “assoluta urgenza”. Peccato che sul sito del Governo e del Ministero dell’Interno le “faq”, cioè le risposte alle domande più frequenti, non siano state ancora aggiornate.

Scarica qua il nuovo modulo.