, ,

Coronavirus e nuove sanzioni, cambia ancora l’autodichiarazione per uscire di casa

Nel modulo inseriti i riferimenti al decreto ma anche ai provvedimenti delle Regioni

Dopo appena tre giorni va cestinato il modello di autodichiarazione per spostarsi da casa. Il ministero dell’Interno ha pubblicato il nuovo modulo alla luce del decreto del 25 marzo che modifica in particolare le sanzioni per i trasgressori (non più denuncia penale ma severa sanzione amministrativa da 400 a 3mila euro). Nell’ultima autodichiarazione compaiono anche riferimenti a ulteriori limitazioni regionali e agli “spostamenti disposti dalle autorità sanitarie” per chi si trova in quarantena. Tra le motivazioni che giustificano lo spostamento, si aggiungono alcune parole alla voce “situazione di necessità”, si tratta della questione degli spostamenti che “siano effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere” (ad esempio la spesa nel supermercato/negozio più vicino a casa anche se è in un comune diverso). Scarica qui il nuovo modulo.