, ,

Positivo al Covid-19 un dipendente dell’Esselunga del Gignoro. Sanificati i locali RETTIFICA

I colleghi di reparto sono stati in quarantena solo da domenica a martedì

Un caso di coronavirus al supermercato: si tratta di un lavoratore dell’Esselunga del Gignoro. Secondo quanto ricostruito da Lady Radio, il dipendente ha accusato la prima febbre il 9 marzo ed è stato subito messo a casa. A differenza di quanto abbiamo appreso in un primo momento, i suoi colleghi non sono stati messi subito a casa in via precauzionale. Il dipendente con la febbre sembrava stare meglio nei giorni successivi, poi la temperatura è salita di nuovo e alla fine sabato 21 marzo è stato sottoposto a tampone. Il responso del test è arrivato domenica,e solo a quel punto è scattato il provvedimento di quarantena. I lavoratori a contatto con il collega contagiato dunque sono rimasti a casa per il periodo necessario a completare i quattordici giorni dall’ultimo contatto con lui, quindi di fatto solo due giorni, domenica e lunedì. Il supermercato non ha mai chiuso. Lunedì sera è stata effettuata la sanificazione dei locali. Molti ascoltatori ci hanno chiesto se sia sicuro fare la spesa all’Esselunga del Gignoro: quello possiamo dire è che andare a fare la spesa quando c’è molto affollamento è di per sé un pericolo. Come ci si può proteggere? Ridurre la frequenza della spesa, provare a fare acquisti nei negozi di vicinato sfruttando anche i servizi di consegna a domicilio, andare da soli al supermercato, con mascherina, con una chiara lista degli acquisti per ridurre i tempi di permanenza all’interno, scegliendo gli orari in cui c’è meno coda per entrare. Con questi accorgimenti si tutela se stessi, gli altri clienti, il personale che lavora in condizioni difficili.