, ,

Guanti monouso spariti, le farmacie: “Non si trovano”

L’intervista al presidente di Federfarma Toscana. “Mascherine in vendita a 50 centesimi? Noi le paghiamo ai fornitori anche più di un euro…”

Dopo la caccia alle mascherine, adesso tocca ai guanti monouso. Per quanto il loro impiego non sia obbligatorio, è una protezione ulteriore e molti toscani le stanno cercando al supermercato o in farmacia, con scarsi risultati. “Non si trovano”, ammette a Lady Radio il presidente di Federfarma Toscana, Marco Nocentini Mungai. “Le farmacie non riescono a metterli a disposizione del pubblico perché ne arrivano una o due confezioni al giorno, e servono per il personale e i collaboratori”. Intanto, proprio riguardo alle mascherine gratuite della Regione, da oggi la distribuzione ai cittadini non avviene più al supermercato ma, appunto, solo tramite le farmacie che possono controllare chi le ha già avute. Nocentini Mungai spiega che il numero di chirurgiche in consegna ai farmacisti dovrebbe aumentare, compatibilmente con la capacità della rete di distribuzione. Infine la questione del prezzo “calmierato” delle mascherine in vendita, indicato in 50 centesimi una volta eliminata l’Iva al 22%: “Oggi il prezzo di cessione alle farmacie è superiore alla cifra indicata dal commissario Arcuri. Ognuno ha i suoi fornitori, ma in alcuni momenti si pagava anche più di un euro a mascherina”.

Ascolta l’intervista.