, ,

Movida e rischio assembramenti, il comune schiera i vigili

Controlli straordinari programmati fino a tutto giugno

Liberi di muoversi sì, ma a distanza o con mascherina, e senza creare assembramenti: l’emergenza coronavirus non è finita e qualche regola resiste, o almeno dovrebbe. Ma le immagini di strade affollate e aperitivi senza mascherina hanno messo in allarme governo, amministratori e forze dell’ordine, preoccupati per un eccessivo “calo della guardia” tra i cittadini. Per questo il capo della polizia Gabrielli ha chiesto a prefetti, forze dell’ordine e sindaci di intensificare i controlli e le sanzioni, da 400 a 3mila euro. Anche Firenze farà la sua parte schierando la polizia municipale: “Ieri abbiamo fatto una programmazione con il sindaco, il comandante Tinella e l’assessore Vannucci per un controllo che riguarda gli aspetti della movida, della sosta e del rumore”, spiega l’assessore alla polizia municipale Stefano Giorgetti. Quindi il centro sarà sorvegliato, e non solo in questo primo fine settimana senza autodichiarazioni: “Fino a tutto il mese di giugno ci sarà questo controllo assiduo”.