, ,

Piazza delle Cure, la fine dei lavori è appesa ad una firma

Il comune ha chiesto alla ditta di completare il parcheggio e rifare l’asfaltatura, ma il verbale non è stato sottoscritto

Manca una firma per l’ultima parte dei lavori alle Cure: nonostante l’inaugurazione mesi fa, infatti, la piazza attende ancora il completamento del parcheggio, alcune sistemazioni del verde pubblico e il rifacimento dell’asfalto, che appena posato ha subito ceduto. A fare il punto stamani l’assessore Stefano Giorgetti, che già prima della serrata da coronavirus ne aveva parlato a Lady Radio. “L’impresa ha sbagliato a fare quel livello di asfaltatura e si era resa disponibile al rifacimento”. Un intervento da concordare però nell’unica finestra temporale compatibile con il mercato, vale a dire tra il sabato pomeriggio e la domenica. “C’è anche da completare il parcheggio, alcune opere legate al verde, ci sono da revisionare alcuni punti”, per cui “è stato fatto un verbale con tante cose da fare e l’impresa deve intervenire per queste opere”. Tuttavia “l’emergenza sanitaria ha fatto slittare la tempistica”, e adesso l’azienda “deve sottoscrivere gli atti e fare tutte le opere nel mese di giugno”. E qua il nodo arriva al pettine: “Se la ditta non sottoscrive entro la prossima settimana, dobbiamo operare con un’impresa diversa”, ma questo “ci farebbe perdere un po’ di tempo perché significherebbe fare una piccola gara d’appalto ad agosto, e non prima”. “L’azienda – conclude Giorgetti – sembra disponibile a sottoscrivere gli atti e a fare i lavori a giugno, ma ancora non li ha sottoscritti”. Vedremo tra una settimana.