, ,

Truffa dello specchietto a Firenze, un arresto

In manette un 35enne romano che vive a Pistoia

Un 35enne dell’hinterland romano è stato arrestato dalla polizia stradale: secondo le indagini degli agenti sarebbe responsabile di diverse truffe a Firenze con il “metodo dello specchietto”. L’uomo si trova ai domiciliari nell’abitazione dove vive a Pistoia. Secondo le indagini, il 35enne sceglieva le sue vittime tra le persone più deboli, soprattutto donne e anziani. Il copione era sempre lo stesso: inscenare un finto incidente, facendo credere al raggirato di turno che avesse urtato la sua vettura – una già malridotta Volkswagen Polo bianca – provocando la rottura dello specchietto. A quel punto, secondo le accuse, il truffatore chiedeva alla vittima un risarcimento immediato, in contanti. Se l’automobilista proponeva il Cid o chiamava la polizia, normalmente il 35enne si dava alla fuga, ma a volte – vuoi per l’entità del danno, vuoi per la fretta, vuoi per la sua insistenza – è riuscito a farsi consegnare il denaro. In alcuni casi, secondo la polstrada, avrebbe persino accompagnato le sue vittime allo sportello bancomat per prelevare i soldi. L’arresto ai domiciliari è scattato in base all’ordinanza emessa del gip di Firenze, che ha disposto pure il sequestro della Polo.