, ,

Ceccardi: “Faremo tre termovalorizzatori in Toscana”

La candidata corregge Salvini, che ne aveva proposto uno per provincia

“L’Emilia-Romagna ha 8 inceneritori, la Lombardia ne ha 13: io credo che per la nostra regione non ne servirebbero tanti, ne basterebbe uno per Ato, e gli Ato sono tre, non inceneritori ma termovalorizzatori”. Lo ha detto a Lady Radio l’eurodeputata della Lega Susanna Ceccardi, candidata alla presidenza della Regione, correggendo il tiro rispetto alle recenti dichiarazioni di Matteo Salvini che aveva parlato di un inceneritore per provincia. Gli esponenti di governo della sinistra “mettono il veto sui termovalorizzatori all’avanguardia” così i rifiuti “vanno a finire in discarica che è il sistema più inquinante per l’ambiente e dannoso per la salute”, ha aggiunto Ceccardi. L’eurodeputata ha poi ribadito che “sul progetto di Peretola c’è tutto da rifare”, “i progetti presentati vanno rifatti” e “noi li valuteremo nel merito”. Per la candidata leghista “è chiaro che la vivibilità della Piana, di Prato, di Brozzi e di Quaracchi debbano essere messi al primo posto”. Quanto alla “gerarchia” tra i due scali toscani, Ceccardi ha sottolineato che già in base al masterplan la maggior parte dei passeggeri continuerà a gravitare sull’aeroporto di Pisa.

Ascolta dal gr del mattino.

Parte 1
Parte 2