, ,

Venerdì infuocato, bollino rosso a Firenze

Temperatura percepita fino a 39 gradi, mobilitazione per gli anziani soli

Dopo due giorni di codice arancione, l’allerta per il caldo in città sale di livello: dopodomani sarà un venerdì da bollino rosso, con la temperatura massima percepita che si fermerà un grado sotto la soglia dei 40°. La preoccupazione maggiore come al solito riguarda gli anziani soli e le altre persone fragili per la salute precaria o altri motivi. “Il Comune mette a disposizione una serie di servizi di protezione ma invito tutti a segnalarci situazioni a rischio perché possano essere monitorate e prese in carico, è necessario l’aiuto e l’attenzione di tutti”, ha detto l’assessore al welfare del Comune di Firenze Andrea Vannucci. Tra i servizi attivati, elenca Palazzo Vecchio in un comunicato, ci sono i ricoveri di sollievo, finalizzati ad offrire alla famiglia l’opportunità di alleggerire per un periodo di tempo determinato l’impegno di cura. Sono in funzione anche l’assistenza a casa, i pasti a domicilio, la teleassistenza e il progetto Soli Mai (promosso dalla Fondazione Montedomini col contributo della Fondazione Cr Firenze e con la collaborazione del Comune) finalizzato al sostegno di anziani soli residenti nella città di Firenze attraverso una rete di associazioni di volontariato. I medici di famiglia potranno poi segnalare le persone con più di 75 anni in condizione di fragilità per l’inserimento nel servizio di sorveglianza attiva (col monitoraggio telefonico), gestito dalla Società della salute di Firenze in convenzione con l’Asp Firenze Montedomini.