, ,

Arriva a Firenze lo “sharing” di scooter e monopattini elettrici

Accolte le domande di cinque operatori, entro tre mesi le flotte in strada

Cinque le domande accolte, sette quelle non accolte per esaurimento del contingente previsto dall’avviso pubblico e una non ammessa per mancanza di documentazione. È l’esito del lavoro della commissione tecnica della Direzione Mobilità, dopo la pubblicazione del bando per i servizi a flusso libero di auto, scooter e monopattini. Lo comunica una nota di Palazzo Vecchio. Ecco chi sono i cinque operatori, quattro nuovi e una “vecchia conoscenza”:

  • Adduma Car: ha confermato il suo interesse per il car sharing fiorentino con 120 auto (40 elettriche e 80 euro 6) aggiungendo 50 scooter e 300 monopattini sempre a batteria
  • Bit Mobility: metterà in strada 200 veicoli per lo scooter sharing e 300 per il servizio dei monopattini
  • Reby Italia: anche questo operatore schiererà una flotta di 200 scooter e 300 monopattini
  • RTI Helbiz Italia/MiMOTO: opererà con 100 scooter
  • RTI Bird Rides Italy/Smartventure: metterà in servizio 50 scooter.

Tutti gli operatori avranno 90 giorni di tempo per attivare progressivamente l’intera flotta. Dunque fra tre mesi ci saranno in città, in totale, 600 scooter e 900 monopattini elettrici in condivisione a flusso libero (lo stesso modello delle bici di Mobike, per intendersi).
“A breve partirà un servizio integrato che potenzia la mobilità in città con mezzi elettrici grazie all’arrivo degli scooter a batteria e la mobilità ‘dolce’ con i monopattini – ha commentato l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti – e presto sarà pubblicato il bando per il bike sharing che, oltre alle normali biciclette, prevederà anche una flotta di e-bike e di monopattini elettrici andando così a completare l’offerta dei mezzi in condivisione”.