, ,

Stadio Franchi, la “mamma” dell’emendamento: “Non si parla di distruggere”

La senatrice Biti: “Penso che Rocco Commisso volesse provocare”

“L’emendamento è chiaro: permette alla proprietà e al concessionario di rifare l’impianto e renderlo moderno. Non si parla di distruggere”. Così a Lady Radio la senatrice del Pd Caterina Biti, “madre” dell’emendamento sugli stadi poi firmato insieme al senatore Matteo Renzi e ormai diventato legge. Biti, commentando le parole del presidente della Fiorentina che dice di voler “distruggere” il Franchi, prova a gettare acqua sul fuoco: “E’ stato un termine utilizzato per provocare”. “Si capisce che l’intenzione della società è quella di usare la legge per ammodernare il Franchi”. La senatrice democratica torna anche sulla procedura dettata dalla nuova normativa: servirà adesso “un progetto da presentare al Ministero, che dirà quali sono le parti che devono assolutamente restare, anche spostandole”. Ascolta l’intervista.