, ,

Mangini (CRT-Figc): “Ci si può allenare ma senza partitelle e in maniera individuale. Difficile che la Serie D possa continuare”

Il Presidente del CR Toscana, Paolo Mangini è intervenuto al GR del Mattino parlando del DPCM: “Purtroppo come succede, tutte le volte che esce un DPCM bisogna aspettare dei giorni per chiarire qualcosa. Adottando termini sbagliati, si provoca confusione. Domenica abbiamo cercato quali fossero le linee guida, specialmente per gli allenamenti. Con i chiarimenti arrivati speriamo che siano quelli definitivi. Ci si può allenare in spazi aperti con un lavoro individuale, no partitelle, ma esercitazioni. Lavoro individuale, spazi aperti e distanziamento”.

Sulla protesta delle società di Serie D: “Per quanto riguarda la serie D è chiaro che il loro problema non è da poco. Devono aumentare le spese per giocare e, a fronte di questo, non c’è nessun ristoro. Fino all’altro giorno c’era il 15%, ora nessuno, si trovano in una situazione dove devono decidere. Il sistema non regge, anche perchè gli introiti non si originano più. Ho l’impressione che sarà difficile che possano continuare” E sulla protesta: ” L’ho vista su whatsapp, perchè qualche giocatore vuole giocare. Ma tutti vogliamo giocare, il problema di giocare non si può risolvere perchè si vuole. Anche loro, come ristoratori e le altre categorie, bisogna che si attengano a questi. Non credo che in eccellenza lo facciano di lavoro”.