, ,

Prenotazioni al ristorante cancellate, “C’è un lockdown psicologico”

Guadagno (Unilavoro): “Bisogna evitare gli assembramenti, non punire le attività”

“Tantissimi ristoratori che abbiamo incontrato in questi giorni hanno paura e stanno ricevendo un sacco di annullamenti di prenotazioni anche per il fine settimana”. A raccontarlo a Lady Radio è Giovandomenico Guadagno, segretario fiorentino di Unilavoro. “Ero presente ad una riunione con alcuni esercenti mentre continuavano a suonare i loro cellulari, erano persone che annullavano”. Il motivo? “Si sta attuando un lockdown psicologico: si ha paura ad uscire, si teme che comportamenti in buona fede siano interpretati come violazoni del dpcm”. Secondo Guadagno con il decreto “non si sono chiuse le attività, ma si sta disincentivando la gente ad uscire di casa”. Tra l’altro, sottolinea il segretario fiorentino di Unilavoro, il divieto di somministrare al banco dopo le 21 ha imposto una chiusura anticipata a pizzerie e gelaterie sprovviste di sedie e tavolini. “Non è necessario un lockdown, si deve modificare il dpcm e specificare meglio le attività. Qual è l’obiettivo? Se è quello di evitare gli assembramenti allora sanzioniamo chi sbaglia, invece di chiudere le attività”.
Ascolta l’intervista dal gr del mattino.