, ,

Bezzini: “”Le 27.500 dosi arrivano tra oggi e domani. Gli operatori sanitari che non si vaccinano? Mi auguro che ci sia una risposta positiva. Sono elemento fondamentale per battere il Covid”

L’Assessore alla Sanità della Regione Toscana, Simone Bezzini è intervenuto a Lady Radio questa mattina.

“I vaccini sono una speranza – ha detto Bezzini – bisogna aver fiducia nella scienza. I Vaccini fanno elevare la speranza di vita nel mondo, per vivere più a lungo. In questo caso, è stato un percorso accelerato, ma le autorità regolatorie hanno dato pareri positivi. In Toscana siamo partiti col 27 e le 620 persone che hanno ricevuto la prima dose, era un test anche per noi per testare l’organizzazione per la campagna massiva. Siamo in attesa delle 27.500 dosi, dovrebbero arrivare tra oggi e domani ma siamo pronti in 24 a partire con la vaccinazione che avverrà in via prioritaria nelle RSA, ovvero dove si è pagato il prezzo più caro per vite umane”.

E sulle fasi successive: “Ad oggi abbiamo una comunicazione ufficiale, ovvero che a Gennaio arriveranno oltre 130mila dosi. L’obiettivo è di vaccinare oltre 65 mila persone e su questo abbiamo già fatto il programma, lo stiamo sistemando. E la raccolta della preadesioni ci ha aiutato. Noi siamo molto legati al Governo e alle forniture delle aziende che fanno la distribuzione”.

Mentre sulla questione degli operatori sanitari che non si vaccineranno ha dichiarato: “In realtà abbiamo avuto una risposta positiva da parte dei sanitari. Nei prossimi giorni vedremo se ci saranno defezioni importanti. La preadesioni non era vincolante, ma non abbiamo segnalazioni di defezioni. Mi auguro che ci sia una risposta positiva. Questo diventa un elemento fondamentale nella battaglia contro il Coronavirus, mi auguro che ci sia una risposta adeguata e che poi si passi alle altre fasce della popolazione”

“Non ci sono indicazioni ancora – dichiara Bezzini in merito alla prenotazione per gli Over 80 – perchè ricordiamoci che è una campagna nazionale non regionale. Noi oggi abbiamo indicazioni precise e forniture per il primo step che si concluderà nei primi giorni di febbraio. Noi siamo pronti anche a gestire con strumenti e personale le fasi successive, ma aspettiamo altre indicazioni dal Governo anche perchè nei primi giorni di gennaio potrebbero arrivare dosi aggiuntive visto che andranno in seduta autorizzativa all’Ema anche altri soggetti”.

E per le persone “normali”? Ci stiamo preparando come Domenica e nei prossimi giorni, abbiamo strumenti informativi, stiamo organizzando gli Hub, bisognerà decentrare anche perchè in Toscana ci sono tante aree rurali e montane. Per le fasi successive aspettiamo indicazioni nazionali, le modalità di vaccinazione possono cambiare anche da vaccino a vaccino”.

E sulle comunicazioni: “Credo di sì, l’abbiamo già fatto domenica.Daremo i dati delle vaccinazioni quasi in tempo reale”.

Sulla questione Toscana Life Sciences tra Siena e Firenze: “Non è una questione di campanili, è oggettività. Lì ci sono già tanti ricercatori, strutture, tecnologie radicate nel tempo. Ho parlato con Nardella, le parole sono state fraintese. Anche perchè la fondazione è partecipata dalla regione, da enti senesi e dalle Università. Il Sindaco voleva dire che Firenze è disponibile per collaborare con Toscana Life Sciences, soggetto aperto, e ben venga che arrivino queste collaborazioni”.

Nelle indicazioni del Governo ci sono le categorie della sanità e le Rsa e poi una serie di categorie che stanno in stretto contatto col pubblico, il percorso non sarà brevissimo che è in relazione alle forniture. Bisognerà aspettare”.

Per risentirla: https://anchor.fm/lady-radio/embed/episodes/Bezzini-Le-27-500-dosi-arrivano-tra-oggi-e-domani–Gli-operatori-sanitari-che-non-si-vaccinano–Mi-auguro-che-ci-sia-una-risposta-positiva–Sono-elemento-fondamentale-per-battere-il-Covid-eob0hl