, ,

Covid, morta un’operatrice socio-sanitaria di Careggi: aveva 51 anni

Lavorava al Cto ed era a casa malata. Le sue condizioni si sono aggravate all’improvviso

Lutto all’ospedale fiorentino di Careggi: un’operatrice socio-sanitaria del reparto di traumatologia del Cto è morta per coronavirus lunedì scorso. Secondo quanto emerso, la donna, che aveva 51 anni, era a casa malata ed era seguita dai medici a distanza. Tuttavia le sue condizioni si sarebbero aggravate all’improvviso fino al decesso l’altro ieri. La direzione dell’ospedale ha espresso cordoglio per l’accaduto e il 4 dicembre i colleghi di reparto della donna osserveranno un minuto di silenzio in suo ricordo.
A partire dal 5 ottobre scorso al 27 novembre sono 260 i dipendenti dell’azienda ospedaliero universitaria di Careggi risultati positivi al coronavirus, tra cui anche 68 medici, 96 infermieri e 50 operatori socio sanitari. 54 dei dipendenti positivi al coronavirus era in servizio in area Covid, 191 in aree no-Covid e 15 al pronto soccorso. Tra i reparti più colpito quello delle degenza traumatologica, dove si sono registrati 18 casi. Seguono il pronto soccorso (15 casi) e la Chiriurgia d’urgenza cardiovascolare e trapianti (11 casi).