, ,

Fuser: “Fiorentina-Juventus indimenticabile. Vlahovic? Quando uno è bravo, viene fuori prima o poi”

Nel giorno del trentennale della vittoria della Fiorentina sulla Juventus, che corrispose al ritorno a Firenze da avversario di Roberto Baggio, è intervenuto a Lady Radio il match-winner di quella gara, Diego Fuser.

Quel Fiorentina-Juventus? Non lo posso dimenticare, anche perché vincemmo con un mio gol. Fu una delle cose più importanti della mia carriera. Ricordo i tifosi che dopo la partita mi aspettarono per ringraziarmi. La settimana prima della sfida fu particolare, anche e soprattutto per il primo ritorno di Baggio, e poi perché l’arrivo della Juve in generale era molto sentito, più di quanto non lo sia oggi. Non era un derby, ma era di sicuro qualcosa di molto importante. Il rigore non tirato da Baggio? Corsi lì all’istante, pensavo anche io che lo avrebbe tirato lui, ma poi se ne incaricò De Agostini e sappiamo tutti com’è andata (parata di Mareggini, ndr).
Fiorentina attuale? E’ stata una stagione travagliata, sono convinto che sia dipeso anche dal fatto che si è infortunato Ribery, un giocatore che fa la differenza. Mi auguro che i viola possano tornare ai livelli di sempre e ad essere protagonisti.

Commisso? A tutti serve un po’ di tempo per capire come funziona, penso che si circonderà di persone competenti che possano dargli le giuste indicazioni.

Vlahovic? Quando sei giovane devi fare esperienza, bisogna credere nei ragazzi e farli giocare. Se uno è bravo prima o poi viene fuori, serve solo un po’ di pazienza.